Come meditare è perchè farlo durante ogni nostra giornata, ve lo siete mai domandati? Io si tante volte, è così semplice e rigenerante eppure la maggior parte di noi pone resistenza a questi momenti per noi preziosi, troppo abituati al baccano quotidiano, dalla sveglia la mattina, alla televisione sempre accesa, al cellulare che ormai chiacchiera di continuo se non messo fuori uso. Traffico per giungere al lavoro ogni giorno, gente arrabbiata, shopping per evitare quello spazio così importante di silenzio con noi stessi.
Si può meditare al mattino, sbrigando poi le nostre faccende dopo oppure semplicemente alzandosi quella mezzora prima….eventualmente recuperando quella mezzora andando a letto prima la sera.

La meditazione è un processo molto semplice, è tuttavia la nostra mente così sempre attiva a balzare da un pensiero all’altro, da un’emozione positiva ad una negativa così spesso velocemente, complice nel fare resistenza ai momenti di meditazione che dovrebbero essere sempre presenti durante la nostra quotidianità.

Meditare è soggettivo, è intimo, è nostro, è in gruppo: nessuno può imporci come farlo. Io per esempio medito mentre scrivo, mi è più facile ad occhi aperti dunque, lascio scorrere le mie mani sulla tastiera del  pc e magicamente il suono della mia meditazione esce sotto forma di, diciamo, meditazione scritta.
Oppure tante volte mentre leggo, mi colpisce un capitolo, una pagina, un concetto, allora sapete che faccio?  un sottofondo di musica e leggo ad alta voce, registrandomi.

Entriamo in meditazione al momento in cui riusciamo a svuotare la mente, ad oltrepassare quella barriera di pensieri e discorsi mentali che occupano lo spazio, che al contrario è meglio sia libero e scorrevole, colmato al contrario dal Silenzio!

Obiettivo : lasciar andare tutti i pensieri in modo quieto e passivamente

 

Prendere contatto con la natura ogni giorno è vitale, provate a sedervi sul prato, chiudete gli occhi e prendete contatto solo con la natura che vi circonda: il vento, gli uccellini, un cane che abbaia, il sole che vi accarezza, lasciate che sia: la natura medita per noi e con noi, è gratuita e rigenera l’Anima.

Meditare è respirare, è prendere contatto col proprio respiro, ascoltare ed accompagnare ogni nostra inspirazione ed espirazione, allora potete sedervi comodamente, chiudete gli occhi, con i piedi ben appoggiati a terra, mani posate in grembo e seguite il flusso senza forzare, può essere che qualche rumore vi distolga, osservate i cambiamenti del respiro senza opporre resistenza e continuate finchè avvertirete pace e quiete interiore, questa è la Meditazione di base.

Domandati:

– Sono pronta per imparare a meditare?
– Lo desidero veramente?
– So che posso stare meglio impegnandomi nella meditazione?
– Ho voglia di pace e quiete interiore?
– Mi posso concedere 10-15 minuti al giorno per il mio benessere interiore?
– Posso trovare lo spazio giusto per me, il mio personale spazio ovunque io sia?

Se avete risposto e state sorridendo per la semplicità delle risposte arrivate, potete cominciare e la magia inizierà a bussare nella vostra vita.

Meditate per credere 🙂

Un abbraccio di Luce

Lucia