Oggi vi voglio raccontare anzi illustrare alcuni punti punti della Filosofia di Louise Hay, madre del Pensiero Positivo, donna oggi quasi 89enne che ha trasformato la sua vita in un capolavoro, nonostante sofferenze immense in età adolescenziale, traumi indelebili, relazioni familiari e non solo “tossiche” e distruttive.

Oggi io insegno il metodo di Louise Hay, il Come puoi Guarire la Tua Vita, attraverso il Pensiero Positivo e soprattutto le Affermazioni Positive che Lei ci ha insegnato ad utilizzare, a fare nostre durante la  quotidianità: provare per credere, l’effetto, se utilizzate regolarmente è strabiliante.

Attraverso  questo percorso ed approfondimento della Filosofia di Vita di Louise, dell’Essere e del Fare, ho imparato a gestire meglio me stessa, la mia mente e l’apertura del mio cuore.

Ma vengo al dunque di questo mio nuovo racconto: i 9 punti della Filosofia di Louise Hay, 

cercherò di illustrarvi con estrema semplicità quanto assorbito e fatto mio, in modo da poterlo donare a tutti voi miei affezionati:

Siamo responsabili delle nostre azioni:  siamo responsabili al 100%  di tutto cio’ che pensiamo, diciamo, viviamo. Solo ed esclusivamente noi abbiamo il Potere tra le nostre mani della Nostra Vita.

I pensieri che facciamo creano il nostro futuro: è veramente essenziale fare pensieri nutrienti, positivi e propositivi altrimenti al contrario, attraverso un pensare negativo creiamo un presente ed un futuro corrispondente a questo pensare. Un esempio per essere più chiara possibili: se pensiamo di non avere mai soldi abbastanza e crediamo che non sarà mai possibile vivere nella prosperità ed abbondanza che ognuno di noi merita, sicuramente il risultato sarà sempre e solo lo stesso: creeremo questa situazione.  Oppure, se pensiamo di essere fuori forma, troppo grassi, troppo magri, troppo…e ne siamo cosi’ convinti, questo sarà il risultato che otterremo sempre, l’intento di stare meglio e più in linea c’è, la credenza ripetitiva dentro di noi se non cambia, aiuto !!!   capite?

Il punto di potere è sempre nel presente: no nel passato, no nel futuro, solo nel qui ed ora. E’ necessario vivere nel presente, il passato anche ieri sera è già remoto non esiste più, vissuto, andato. Il futuro lo possiamo creare attraverso il pensiero positivo di oggi, ma è un’illusione che ti porta via dal Potere di Adesso  !

E’ solo un pensiero ed i pensieri si possono cambiare: esattamente, è molto semplice: se e quando arriva un pensiero, quei milioni di pensieri che emettiamo ogni giorno ed automaticamente, riusciamo a gestirlo, a “parlarci” insieme, a dirgli non mi servi ora, non mi sei funzionale, vattene! e sostituirlo con qualsiasi altro positivo, simpatico, giocoso allora ecco che mettiamo in pratica questo punto, così facile.

Siamo noi a creare le cosiddette malattie del corpo: questo è un tema centrale della filosofia di Louise Hay: la connessione corpo/mente, il come è fortemente legato il nostro corpo fisico con la nostra mente. Mi spiego meglio.  Visto che cio’ che noi pensiamo crea il nostro mondo, il nostro futuro, le situazioni e le relazioni che andremo a vivere, il nostro pensare, il nostro abituale modo di pensare, purtroppo e per davvero crea il nostro malessere, materializza le malattie dalle più fisiche e tangibili e terribili, come cancro/tumori (malattia per la quale Louise Hay stessa ha sofferto, combattuto e debellato, rinunciando a qualsiasi cura medica………),   alle più astratte e non tangibili, come la depressione, cosiddetta cancro dell’anima.  A tutti gli altri sintomi, dei più svariati generi e famiglia di ceppi di appartenenza, dalle cosiddette psicosomatiche, vedi colon irritabile, reflusso gastrico, psoriasi, alopecia, etc. etc. alle artiti, cervicali, etc. etc.   Credere? provare !

L’auto-approvazione e l’auto-accettazione sono la chiave per i cambiamenti positivi nella nostra vita: finchè noi non accettiamo ed approviamo totalmente il nostro sé i cambiamenti non arriveranno, o meglio per essere più chiara: i cambiamenti arrivano e ci si presentano ogni giorno, spesso in forma negativa e logorante. Il Cambiamento vero e positivo è strettamente legato all’approvazione di noi stessi ed all’accettazione per così come siamo: belli, brutti, grassi, goffi, senza lavoro, divorziati, senza una laura e via dicendo. E’ proprio nell’arrendersi al nostro sé, mollando la presa e la resistenza che indurisce solo i nostri muscoli ed il nostro corpo, che l’Universo che collaborerà al cambiamento, a ogni livello in cui noi desideriamo che sia, profondamente:

Se veramente Vuoi, Puoi.     

……….Direi che per oggi possa bastare, lascio spazio a me stessa per riflettere ancora su questa manciata di punti eppure di così grande importanza ed a voi per poter mettere in pratica, ognuno con il proprio tempo ed il proprio livello di comprensione.

E come sempre Namaskar

Lucia